Chi sono

Emanuele Lonardoni

Era il 1990, molti anni fa ormai, quando decisi di andare al cinema a vedere il film “Balla coi lupi”; per me fu una folgorazione, all’uscita un unico pensiero in testa, volevo essere un lupo, un vero lupo libero di vagare per i boschi, per le praterie, un lupo silenzioso, curioso, non solitario, un lupo libero, in due parole Libero Wolf.

Mi chiamo Lonardoni Emanuele e sono un insegnante da quasi vent’anni, un fotografo da oltre quarant’anni, un sognatore da sempre, un muto comunicatore, un viaggiatore, un padre, un marito, uno come tanti che cerca di trovare l’equilibrio sopra la follia (come dice Vasco).

Ho 44 anni, abito in un piccolo paese in provincia di Verona, Pescantina, con mia moglie e i miei due figli e la mia principale attività lavorativa è fare l’insegnante di Tecnologia ma non è l’unica attività a cui mi dedico con passione.

La fotografia è una di queste e mi segue da sempre, da quando ho scaricato le 24 pose del rullino in bianco e nero della mia reflex Zenit sovietica con ottica fissa sul mio campo di Subbuteo; il salto nel mondo delle reflex digitali è avvenuto invece con l’acquisto di una Sony f505, seguito da una Nikon d70 ed infine con una Nikon d7100. Del digitale apprezzo l’mmediatezza del risultato, la possibilità di vedere subito la foto e questo mi ha permesso di migliorare costantemente.

Da alcuni anni vendo fotografie su internet nel settore microstock (quelle foto che si vedono nei cataloghi e nei siti web per intenderci) collaborando con le principali agenzie americane quali Shutterstock, Fotolia, Istockphoto e grazie anche ad alcuni consigli, trucchi e strategie suggeriti di Paolo Gallo di fotoguadagnare.com al momento vendo un centinaio di foto al mese. Puoi vedere alcuni scatti del mio portfolio su Shutterstock.

Adoro fotografare lo sport in tutte le sue forme, l’acqua ed ho una passione sfrenata per le statue. Leggo un po’ di tutto ma adoro i romanzi storici, ascolto sopratutto musica italiana, non amo i social perchè sono una persona piuttosto riservata e penso che il tempo libero sia la cosa più preziosa che ho oltre alla mia famiglia.